Instituto Tecnico Superiore

Autore di carriera dal 1916.

Dal 1916, l'Istituto Tecnico Superiore è stato sinonimo di divulgazione, di conoscenze e completamento professionale. Originariamente fondato per dare una prospettiva accademica ai rifugiati ed ai soldati durante la prima guerra mondiale. L'Istituto è cresciuto costantemente nel corso degli anni, ha permesso a molte personalità del XX secolo di ottenere un titolo accademico riconosciuto.

Al giorno d’oggi, chiunque abbia una maturità professionale ed abbia una solida esperienza professionale in uno dei rami proposti dall'ITS, può attraverso alcuni lavori preparatori e la stesura finale di una tesi, acquisire un titolo ingegneristico ITS, riconosciuto anche dalla Società Nazionale degli Ingegneri Professionali di Francia.

Scopri le gesta più sorprendenti dell’ ITS

Uno dei professori dell’ITS ha contribuito all’ENIAC

Uno dei pionieri del software per computer sui primissimi computer "reali" – è stato un professore dell'ITS.

Enzo Aparo, professore di matematica applicata presso l'Università La Sapienza di Roma, è stato coinvolto nello sviluppo del primo computer di IBM (ENIAC / FINAC), facendo un importante lavoro di ricerca sulla programmazione di queste macchine innovative.

Il suo lavoro ha contribuito notevolmente al primo uso "serio" di computer ed all'esecuzione di programmi "intelligenti" liberamente definibili, in contrasto con il precedente utilizzo dei computer, i quali erano molto meno versatili.

Enzo Aparo è stato anche un insegnante molto attivo all’ITS ed ha insegnato diverse materie ed ha condiviso i risultati delle sue ricerche che erano alla base di ciò che è diventata oggi la "Ricerca Operativa". In particolare, ha ispirato molti studenti di Olivetti, uno dei principali produttori di computer dell'epoca.

L'ITS è anche l'Università Clandestina di Roma

Dopo che Mussolini ha impedito agli ebrei di proseguire la loro formazione accademica, fu creata a Roma un'Università Clandestina. Le lezioni sono state divulgate dall’ITS.

L'introduzione delle leggi razziali fasciste nel 1938 hanno reso impossibile educare gli studenti Ebrei italiani e gli insegnanti Ebrei non hanno più avuto la possibilità d’insegnare. Sebbene la comunità ebraica abbia trovato una soluzione per l'istruzione di base, l'accesso alle università era impossibile per chiunque avesse fede ebraica.

Nel 1941, Guido Coen e Guido Castelnuovo, erano in stretto contatto con l’ITS di Friburgo, tale che hanno deciso di organizzare corsi universitari "illegale" in scienze ingegneristiche, usando tutta la struttura ed i materiali dell’ITS. Inoltre, Castelnuovo ha fatto appello il più possibile agli insegnanti Ebrei che erano disoccupati a causa delle leggi razziali, tra questi vi erano, Maria Piazza chimica e la mineralista, l'architetto Angelo Di Castro, l'ingegnere idraulico Giulio Supino di Bologna, l' ingegnere Vito Camiz, matematico, studente di Castelnuovo e professore di tecnologia dei materiali e delle costruzioni tecniche, hanno trovato un posto di lavoro nel contesto dell'università clandestina. Castelnuovo utilizza anche gli insegnanti "ariani", ma antifascisti, come Ugo Giulio Bisconcini (meccanica teorica), Raffaele Lucaroni assistente di Castelnuovo (geometria analitica e descrittiva), Nestore Bernardo Cacciapuoti (fisico). Castelnuovo come anche “Guido Cafiero", sono stati minacciati da un pericolo mortale, ma il 16 ottobre 1943 sono riusciti a sfuggire ad un raid contro gli ebrei romani ed hanno trovato rifugio presso amici veri.

Nel 1943, il vento si rivolse contro i fascisti e Guido Castelnuovo si rivolse al Ministro della Pubblica Istruzione per chiedere il riconoscimento degli studi impartiti dall'Italia, degli esami sostenuti in Svizzera durante il periodo bellico. Tuttavia, dato il tormento del tempo, la sua richiesta è stata letta un anno dopo dal nuovo ministro, il filosofo Guido De Ruggiero, che ha preso le misure necessarie per riconoscere i due anni di studio degli studenti ebrei che sono stati riammessi nel 1944 alle università italiane.

ITS - la scuola dello staff tecnico di Olivetti

Nel periodo post-bellico, molte aziende industriali hanno sfruttato l'ITS come terreno di allenamento per i loro ingegneri.

Il ventesimo secolo è stato contrassegnato da uno sviluppo folgorante dell'industria, accelerato dopo la seconda guerra dallo sviluppo dell'informatica, ove uno degli attori principali in Italia é stato Olivetti. Le società, per colmare la grande domanda in ingegneri qualificati, hanno dovuto applicare il meccanismo dei turni.

Olivetti ha fatto molto affidamento sull'Istituto Tecnico Superiore, come terreno fertile per gli ingegneri del futuro.

Non solo ci sono stati diversi laureati all’ITS tra la gestione di Olivetti negli anni Cinquanta e Sessanta, ma la società ha anche inviato a Friburgo tutti gli impiegati promettenti per studiare matematica ed ingegneria per ottenere una certificazione corrispondente.

ITS - riconosciuto dalla SNIPF

I titolari di un diploma ITS possono richiedere l'ammissione alla Società Nazionale degli Ingegneri Professionali di Francia.

Questa comunità professionale di riferimento Internazionale, regolata dalla legge del 1° luglio 1901, stabilisce certificazioni convalidate da procedure rigorose e riconosciute nella comunità francese degli ingegneri.

Conforme ai requisiti dello standard internazionale ISO 17024 ed è riconosciuto da 196 paesi di tutto il mondo.

Non solo fornisce il riconoscimento delle vostre capacità, ma anche l'accesso a una vasta rete potenziale di scambi tecnici e relazioni commerciali in cui potete sviluppare i vostri talenti e le vostre attività.

ITS - titolare del marchio svizzero

L'ITS è fiero delle sue origini svizzere, le valorizza e certifica attraverso il "Swiss Label".

L'ITS è stata fondata nel 1916 a Friburgo, in Svizzera, ed ha sempre avuto un forte punto d'appoggio in questo paese, nonostante le origini internazionali dei suoi studenti; ed é in questa ottica che l'ITS è stato autorizzato a utilizzare il marchio "SWISS LABEL".

SWISS LABEL, la società per la promozione di prodotti e servizi svizzeri, è un'associazione ai sensi dell'art. 60 ss del codice civile svizzero. L'ETICHETTA SVIZZERA si occupa nel senso più ampio della gestione di marchi ed etichette. La caratteristica distintiva di SWISS LABEL è la balestra.

Le origini di SWISS LABEL risalgono al 1917 (creazione della "Settimana svizzera"). Protetto in Svizzera e nei principali paesi di esportazione, la balestra - un vero complemento e / o alternativa alla croce svizzera - rappresenta il marchio "svizzero". È un simbolo di qualità, sicurezza, serietà ed affidabilità sia per le aziende che per i consumatori.

ITS - editore di molti libri scientifici

Al fine di colmare il vuoto della letteratura scientifica di alto livello, l'ITS ha avviato la pubblicazione di centinaia di libri scientifici.

ITS è sempre stata in prima linea nei progressi delle scienze ingegneristiche, ma soprattutto nel periodo post-bellico, gli editori non potevano tenere il passo con i progressi tecnici.

Per questo motivo, gli insegnanti dell’ ITS hanno iniziato rapidamente a scrivere libri su tutti gli argomenti insegnati all’ITS, anche in collaborazione con Hoepli a Milano.

Rapidamente, questi libri hanno forgiato una solida reputazione nel mondo accademico e sono stati utilizzati in molte altre università ed istituti di formazione ingegneristica. Nel corso degli anni, più di 300 pubblicazioni scientifiche sono state create in questo modo.

ITS - al servizio dell'industria automobilistica italiana

Quasi tutti i produttori di automobili italiani hanno beneficiato della formazione e dei certificati rilasciati dall’ITS di Friburgo.

L'ITS ha formato molti ingegneri meccanici, che in seguito hanno reso possibile la crescita e lo sviluppo dell'industria automobilistica italiana già nel 1920.

Così, le belle creazioni di FIAT, Alfa Romeo, Lancia e Isotta Fraschini, solo per citarne alcune, hanno tutte nel loro DNA una parte che risale all'Istituto Tecnico Superiore di Friburgo.

Lo statuto dell’ITS risale al 1953

Nel 1953, l'ITS ha uno Statuto che è ancora valido, anche 50 anni dopo, le cui parole sono estremamente moderne

Per una maggiore efficienza nel mondo del business moderno, le aziende devono poter contare su professionisti altamente qualificati. Le persone qualificate, allo stesso tempo, miglioreranno la qualità della vita e le relazioni umane nelle aziende. Il modo migliore per acquisire competenze professionali è quello di affrontare quotidianamente e trovare soluzioni a problemi specifici sul posto di lavoro.

A queste persone, che hanno acquisito un elevato know-how professionale, l'ITS offre l'opportunità di colmare le proprie lacune di conoscenza, attraverso studi di autoapprendimento, adattati a ciascun caso specifico, a seconda della personalità e del settore industriale interessato, affinché si possano formare ingegneri davvero specializzati nel settore. Chiunque abbia acquisito un considerevole livello professionale ha il diritto di far controllare e certificare le sue capacità da una giuria di esperti del settore. Il nostro istituto ha sviluppato un programma di studi che può essere adattato alla specificità di ciascun caso specifico di persona e / o settore di attività. Convinto dell'importanza fondamentale dell'esperienza pratica, il nostro Istituto ammette di formare solo candidati in grado di dimostrare una pratica professionale sul campo per un periodo di almeno cinque anni.

L'intensa attività professionale dei nostri candidati, non permette loro di proseguire gli studi in modo convenzionale, pertanto il nostro Istituto si impegna a compiere ogni sforzo per trovare il metodo migliore per affrontare gli studi superiori nel campo tecnico,ove infine li porteranno a scrivere una tesi, una dissertazione o una monografia sull'argomento. Ogni candidato ha l'opportunità di sviluppare un programma specifico per la sua personalità ed il suo tempo a disposizione, in conformità con la sua attività professionale.

Oltre 8.250 certificati emessi dall’ITS dal 1916

Essendo attivo dal 1916, l'ITS ha istruito e certificato un gran numero di personalità nel corso degli anni.

Nel corso degli anni, l'ITS ha rilasciato più di 8.250 certificati e diplomi per praticamente tutti i mestieri legati alla creazione industriale.

La maggior parte degli studenti erano di origine italiana e svizzera, ma c'era anche un numero significativo di studenti provenienti da altri paesi europei come Germania, Svezia, Austria, Norvegia o paesi di est. L'Istituto Tecnico Superiore di Friburgo è stato uno dei precursori dell'istruzione transfrontaliera in Europa.

Institut Technique Supérieur de Fribourg

Place de la Gare 15

1700 Fribourg

0041 26 555 88 77

*****